Apprendistato presso HIN: Tenzin e Ilan raccontano del loro periodo iniziale

Tenzin e Ilan hanno iniziato l’apprendistato presso HIN ad agosto. Nell’intervista raccontano come hanno vissuto il loro primo periodo presso di noi, cosa hanno imparato e quali differenze riscontrano tra l’apprendistato e la scuola.
Nathalie: Tenzin, tu stai svolgendo un apprendistato come impiegato di commercio AFC con specializzazione in servizi e amministrazione. Da cosa è nato il tuo interesse?Tenzin: Da bambino guardavo affascinato le persone in completo e con una valigetta portadocumenti. Quando è arrivato il momento di scegliere il mio futuro lavoro, mi sono accuratamente informato sull’apprendistato commerciale e sui possibili sbocchi professionali. Mi sono imbattuto in alcune informazioni sul settore delle risorse umane e ho subito pensato che sarebbe stato interessante sedere dall’altra parte, organizzando i colloqui conoscitivi e le giornate di orientamento piuttosto che prendervi parte come candidato. È per questo che ho scelto un apprendistato nel ramo dei servizi e dell’amministrazione.Ilan, tu ti stai formando per diventare informatico AFC con specializzazione nello sviluppo di piattaforme. Di cosa si occupa esattamente uno sviluppatore di piattaforme?Ilan: Uno sviluppatore di piattaforme ha principalmente a che fare con le reti ma anche con i server e, in generale, con i sistemi IT complessi. Non programma quanto uno sviluppatore di applicazioni ma a volte fa anche questo.

« Vengo trattato più come un collaboratore che come un apprendista. »— Ilan,

Perché hai scelto questo apprendistato?Ilan: Originariamente volevo assolutamente occuparmi di programmazione, ne ero del tutto affascinato. In un primo momento, per questa ragione il mio interesse era rivolto allo sviluppo di applicazioni. Poi però mi sono reso conto che programmare tutto il giorno non faceva esattamente per me. Così ho scoperto lo sviluppo di piattaforme, un lavoro molto vario.Entrambi lavorate presso HIN da agosto. Cosa vi piace?Tenzin: Mi piace la cordiale atmosfera lavorativa. E il fatto che ci siano sempre cose nuove a sorprendermi. Ultimamente, durante una riunione del team è stato mostrato un enorme organigramma relativo a HIN Gateway. Sono rimasto affascinato da tutto ciò che HIN comprende e da cosa si cela dietro ai nostri prodotti. Io stesso utilizzo ogni giorno alcuni dei nostri servizi quali, ad esempio, HIN Talk e HIN Mail. Ma quello non lo conoscevo.
Tenzin: Lernender bei HIN
Tenzin Tscholok, Apprendista SIC AFC
Ilan, Lernender bei HIN
Ilan Pless, Apprendista in informatica AFC
Ilan: Mi trovo benissimo presso HIN e apprezzo molto anche l’atmosfera di lavoro. Ho colleghi che invece mi ripetono continuamente di non essere molto soddisfatti del loro apprendistato. Credo che HIN sia diversa rispetto a tante altre aziende formatrici, soprattutto perché io sono il primo apprendista. Vengo trattato più come un collaboratore che come un apprendista. Inoltre trovo gli uffici di HIN eccezionali.

« Riesco già a svolgere autonomamente qualche mansione, ad esempio gestire la posta e registrare le fatture. »— Tenzin,

Quali sono le vostre mansioni?
Tenzin: All’inizio del mio periodo presso HIN, la mia formatrice di pratica mi ha mostrato molte cose e ora riesco già a svolgere autonomamente qualche mansione. Ad esempio gestisco la posta, la inserisco nel nostro sistema di ticketing e la distribuisco. Oppure organizzo gli appuntamenti, registro le fatture e accolgo i visitatori alla reception. È entusiasmante quante cose riesca quotidianamente a fare presso HIN.Ilan: Al momento lavoro nell’asset management, vale a dire che gestisco i laptop, i monitor, le cuffie, i mouse e così via. Dietro a ogni monitor sono ad esempio riportati un numero di asset e un numero di serie. Essi consentono di determinare a quale collega appartenga un dato monitor. Inoltre so già eseguire il testing in maniera autonoma in caso di aggiornamento nel nostro Intranet. È bello che mi venga data fiducia.Ognuno di voi ha una formatrice o un formatore professionale. Lavorate prevalentemente con loro o le nuove mansioni vi vengono spiegate da diverse persone?Tenzin: Lavoro perlopiù con la mia formatrice o il mio formatore professionale ma, in caso di domande, i colleghi del mio team trovano sempre tempo per me. Mi trovo molto bene nel mio team. In generale mi fa piacere poter fare affidamento su diverse persone, anche quando ho bisogno dell’aiuto di persone esterne al mio team. Ilan: Spesso, la mattina valuto con il mio formatore professionale il lavoro da svolgere durante la giornata, a volte posso iniziare a svolgere le mie mansioni anche in autonomia. Le cose però mi vengono spiegate anche da altre persone del team oppure posso lavorare insieme a loro. Al momento, ad esempio, aiuto spesso un collega nella sala server.

« Posso applicare alcune nozioni apprese nel modulo sulle reti direttamente nella sala server. »— Ilan,

Andate a scuola due giorni alla settimana. Quali materie studiate? Quello che imparate trova applicazione anche presso HIN?Tenzin: Io ad esempio ho economia e società, tedesco, inglese e ICA, cioè informazione, comunicazione e amministrazione. Alcune tematiche trattate in ICA mi sono di aiuto anche nella quotidianità in ufficio. Ad esempio qui imparo molto su Word ed Excel.Ilan: Il lunedì ho materie inerenti alla cultura generale e il martedì seguo un modulo oltre allo sport entrambi i giorni. Cultura generale comprende ad esempio inglese, diritto, economia e matematica. Il modulo è invece incentrato sull’informatica. Posso applicare alcune nozioni apprese nel modulo sulle reti direttamente nella sala server. Inoltre, il mio formatore professionale ha un programma con il calendario dei miei moduli e cerca di assegnarmi mansioni idonee.

« Mi trovo molto bene nel mio team e mi fa piacere poter fare affidamento su diverse persone. »— Tenzin,

Sei mesi fa eravate ancora a scuola, ora state familiarizzando con la vita lavorativa. Qual è secondo voi la principale differenza tra scuola e apprendistato?Tenzin: Per me, il più grande cambiamento è negli orari di lavoro decisamente più lunghi. A volte tornavo a casa da scuola già alle quattro e in tal modo riuscivo a uscire a giocare a calcio più sere alla settimana. Ora non rientro a casa prima delle sei e per andare a giocare a calcio in settimana mi rimane quasi solamente il venerdì.Ilan: Anch’io trovo che l’atmosfera a scuola fosse più rilassata. Il bello è che pensavo che il livello secondario fosse difficile. Ma ripensandoci adesso ho cambiato idea… L’apprendistato mi sta insegnando moltissimo e questo mi piace molto.

Autor: Nathalie Brechbühler - Assistente di Direzione / Risorse umane

In qualità di esperta nelle risorse umane, non solo vi metto al corrente delle tematiche di attualità relative a HIN come datore di lavoro, ma vi presento anche i nostri collaboratori tramite interviste. Naturalmente, vi informo anche dei posti vacanti di volta in volta disponibili. Con me, getterete uno sguardo dietro alle quinte di HIN e potrete farvi un’idea di com’è lavorare con noi.

Per saperne di più su Nathalie