La carta HIN

La carta HIN descrive sinteticamente gli elementi fondamentali della sicurezza dei dati nel settore sanitario. Come impegno volontario, la carta HIN va oltre il minimo legale e formula un approccio integrale alla protezione dei dati sanitari sensibili. Lo scopo della carta HIN è quello di promuovere la sensibilizzazione dei professionisti della salute e quindi la sicurezza dei dati nel settore sanitario svizzero. Il label HIN e la carta HIN sono legati indissolubilmente, poiché l’uso del label richiede l’adesione alla carta.

Sicurezza dei dati

  • Sono consapevole della particolare sensibilità dei dati sanitari nel mondo digitale
    I dati sanitari sono particolarmente sensibili, sia dal punto di vista legale sia etico. Sono consapevole di questa sensibilità e di conseguenza agisco correttamente.
  • Proteggo attivamente i dati sanitari, li tratto con riservatezza e nell’interesse delle persone interessate
    Invio i dati sensibili – come dati sanitari o personali – solamente in forma cifrata, in modo che non possano essere visualizzati da terzi. Proteggo l’accesso ai dati sanitari sensibili e presto attenzione a un’adeguata sicurezza.
  • Nella trasmissione dei dati, presto attenzione alla minimizzazione e alla proporzionalità
    Mi assicuro che vengano trasmessi solo i dati necessari a un’ulteriore elaborazione. Inoltre, per ogni caso garantisco il consenso informato del paziente.
  • Mi informo attivamente sui rischi del mondo digitale e sensibilizzo gli altri
    Sono consapevole dei rischi del mondo digitale e del loro costante mutamento e non li ignoro. Per ridurre al minimo questi rischi, sensibilizzo me stesso, i collaboratori e i pazienti.
  • Proteggo i miei terminali con le misure necessarie, agendo con cura e mantenendomi costantemente aggiornato
    Per proteggere i miei terminali, adotto misure a livello tecnico (ad es. antivirus), organizzativo (ad es. formazione dei collaboratori) e comportamentale (ad es. password efficaci) mantenendomi costantemente aggiornato.

Ultima modifica 25. novembre 2020